Ingegneria civile in Italia
 

APE - Ing. Civile vecchio ordinamento

OT 17 Gen 2015 18:03
Gentili amici,
consentitemi un pò di pigrizia,
i laureati in ingegneria civile-trasprti vecchio ordinamento,
sono di fatto abilitati a redigere l'Attestato di Prestazione Energetica?
Oppure occorre anche seguire il corso di aggiornamento/abilitazione?

Grazie
eddy ligo 19 Gen 2015 11:42
Il giorno sabato 17 gennaio 2015 18:03:27 UTC+1, OT ha scritto:
> Gentili amici,
> consentitemi un pò di pigrizia,
> i laureati in ingegneria civile-trasprti vecchio ordinamento,
> sono di fatto abilitati a redigere l'Attestato di Prestazione Energetica?
> Oppure occorre anche seguire il corso di aggiornamento/abilitazione?
>
> Grazie

Certo se è iscritto all'ordine, ci mancherebbe. Inoltre i vecchi laureati sono
A e potrebbero essere iscritti in tutte le specializzazioni dei 2 vecchi ambiti:
civile ed industriale.
Insieme ad un paio di colleghi all'epoca della riforma facemmo ricorso
all'ordine (tanto per dargli fasti***** ;) )per essere iscritti a tutte le
specializzazioni, il quale chiese il parere del ministero che confermò, per cui
siamo iscritti a tutte le specializzazioni civili :)
Tigers 20 Gen 2015 09:21
Il 19/01/2015 11:42, eddy ligo ha scritto:
> Il giorno sabato 17 gennaio 2015 18:03:27 UTC+1, OT ha scritto:
>> Gentili amici, consentitemi un pò di pigrizia, i laureati in
>> ingegneria civile-trasprti vecchio ordinamento, sono di fatto
>> abilitati a redigere l'Attestato di Prestazione Energetica? Oppure
>> occorre anche seguire il corso di aggiornamento/abilitazione?
>>
>> Grazie
>
> Certo se è iscritto all'ordine, ci mancherebbe. Inoltre i vecchi
> laureati sono A e potrebbero essere iscritti in tutte le
> specializzazioni dei 2 vecchi ambiti: civile ed industriale. Insieme
> ad un paio di colleghi all'epoca della riforma facemmo ricorso
> all'ordine (tanto per dargli fasti***** ;) )per essere iscritti a tutte
> le specializzazioni, il quale chiese il parere del ministero che
> confermò, per cui siamo iscritti a tutte le specializzazioni civili
> :)

Io sono abilitato per tutti i settori: Civile Ambientale, Industriale e
dell'Informazione. All'epoca ci avevano chiesto quali specializzazioni
volessimo tenere, io avevo optato per mantenerle tutte.

--
Ciao, Tigers
[cit.] .. perchè la curva d'apprendimento di google è storicamente tra
le più ripide ... e.
www.tigers.3000.it - Skype: se proprio vuoi contattarmi chiedi...
OT 20 Gen 2015 16:42
Il 20/01/2015 09:21, Tigers ha scritto:
> Il 19/01/2015 11:42, eddy ligo ha scritto:
>> Il giorno sabato 17 gennaio 2015 18:03:27 UTC+1, OT ha scritto:
>>> Gentili amici, consentitemi un pò di pigrizia, i laureati in
>>> ingegneria civile-trasprti vecchio ordinamento, sono di fatto
>>> abilitati a redigere l'Attestato di Prestazione Energetica? Oppure
>>> occorre anche seguire il corso di aggiornamento/abilitazione?
>>>
>>> Grazie
>>
>> Certo se è iscritto all'ordine, ci mancherebbe. Inoltre i vecchi
>> laureati sono A e potrebbero essere iscritti in tutte le
>> specializzazioni dei 2 vecchi ambiti: civile ed industriale. Insieme
>> ad un paio di colleghi all'epoca della riforma facemmo ricorso
>> all'ordine (tanto per dargli fasti***** ;) )per essere iscritti a tutte
>> le specializzazioni, il quale chiese il parere del ministero che
>> confermò, per cui siamo iscritti a tutte le specializzazioni civili
>> :)
>
> Io sono abilitato per tutti i settori: Civile Ambientale, Industriale e
> dell'Informazione. All'epoca ci avevano chiesto quali specializzazioni
> volessimo tenere, io avevo optato per mantenerle tutte.
>
Allora, io so, ma per sentito dire, che in linea teorica, i vecchi
laureati potevano operare su tutti gli ambiti dell'ingegneria.
Ma veniamo al dunque, che poi di questo si tratta,
per esempio, nel campo della sicurezza ho seguito il corso completo per
poter redigere piani di sicurezza e/o essere responsabile e ora dovrei
fare anche l'aggiornamento,
poi si presenta in modo prepotente la certificazione energetica,...
ripeto quindi la domanda, per la certificazione energetica un iscritto
all'albo dal 1978, deve seguire il corse per l'abilitazione?
[si] [no] [non so].

Grazie
OT 20 Gen 2015 17:43
Allora, io so, ma per sentito dire che i vecchi laureati potevano
operare su tutti gli ambiti dell'ingegneria, naturalmente in linea teorica.
Ma veniamo al dunque, che poi di questo si tratta,
per esempio, nel campo della sicurezza ho seguito il corso completo per
poter redigere piani di sicurezza e/o essere responsabile e ora dovrei
fare anche l'aggiornamento,
per l'antincen***** ho seguito il corso,
oggi si presenta in modo prepotente la certificazione energetica,...
ripeto quindi la domanda, per la certificazione energetica un iscritto
all'albo dal 1978, deve seguire il corse per l'abilitazione?
[si] [no] [non so].

Grazie


Il 20/01/2015 09:21, Tigers ha scritto:
> Il 19/01/2015 11:42, eddy ligo ha scritto:
>> Il giorno sabato 17 gennaio 2015 18:03:27 UTC+1, OT ha scritto:
>>> Gentili amici, consentitemi un pò di pigrizia, i laureati in
>>> ingegneria civile-trasprti vecchio ordinamento, sono di fatto
>>> abilitati a redigere l'Attestato di Prestazione Energetica? Oppure
>>> occorre anche seguire il corso di aggiornamento/abilitazione?
>>>
>>> Grazie
>>
>> Certo se è iscritto all'ordine, ci mancherebbe. Inoltre i vecchi
>> laureati sono A e potrebbero essere iscritti in tutte le
>> specializzazioni dei 2 vecchi ambiti: civile ed industriale. Insieme
>> ad un paio di colleghi all'epoca della riforma facemmo ricorso
>> all'ordine (tanto per dargli fasti***** ;) )per essere iscritti a tutte
>> le specializzazioni, il quale chiese il parere del ministero che
>> confermò, per cui siamo iscritti a tutte le specializzazioni civili
>> :)
>
> Io sono abilitato per tutti i settori: Civile Ambientale, Industriale e
> dell'Informazione. All'epoca ci avevano chiesto quali specializzazioni
> volessimo tenere, io avevo optato per mantenerle tutte.
>
Tigers 20 Gen 2015 18:31
Il 20/01/2015 16:42, OT ha scritto:
[snip]
> Allora, io so, ma per sentito dire, che in linea teorica, i vecchi
> laureati potevano operare su tutti gli ambiti dell'ingegneria.

Cosi' era prima della riforma: il titolo di ingegnere era unico e
consentiva di operare in tutti i campi dell'ingegneria.

Ma allora gli ingegneri erano anche rispettati.

[snip]

> poi si presenta in modo prepotente la certificazione
> energetica,...

Chissa' che prepotenza, a 100 EUR a certificato tutto incluso... :)

> ripeto quindi la domanda, per la certificazione
> energetica un iscritto all'albo dal 1978, deve seguire il corse per
> l'abilitazione? [si] [no] [non so].

Se sei in Lombardia si sempre e comunque.


--
Ciao, Tigers
[cit.] .. perchè la curva d'apprendimento di google è storicamente tra
le più ripide ... e.
www.tigers.3000.it - Skype: se proprio vuoi contattarmi chiedi...
OT 20 Gen 2015 20:58
>> ripeto quindi la domanda, per la certificazione
>> energetica un iscritto all'albo dal 1978, deve seguire il corse per
>> l'abilitazione? [si] [no] [non so].
>
> Se sei in Lombardia si sempre e comunque.
>
>

Trovata una risposposta:

http://www.ordineingegnerinapoli.com/ape.html

NOVITÀ SUI REQUISITI PER CERTIFICATORE ENERGETICO DEGLI EDIFICI

L’art. 2 del D.P.R. n. 75/2013 (Regolamento recante disciplina dei
criteri di accreditamento per assicurare la qualificazione e
l'indipendenza degli esperti e degli organismi a cui affidare la
certificazione energetica degli edifici, a norma dell'articolo 4, comma
1, lettera c), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192), è stato
modificato dalla legge 9/2014 di conversione del D.L. 145/2013,
ridefinendo i requisiti dei soggetti abilitati alla certificazione
energetica degli edifici .
L’impegno del CNI e dell’intera categoria ha portato alla modifica del
D.P.R. 75/2013, che ha eliminato definitivamente le indeterminazioni
relative ai laureati in ingegneria vecchio ordinamento, iscritti ai 3
settori dell’Albo, prevedendo per questi ultimi la possibilità di poter
svolgere l'attività di soggetto certificatore, ai fini della
certificazione energetica, senza necessità di frequentare alcun corso di
formazione più esame finale aggiuntivo.
OT 21 Gen 2015 12:34
Ricevo e trasmetto:


Egregio Ingegnere,
il CNI ha deliberato che tutti gli ingegneri, vecchio corso di
laurea, iscritto alla sezione A del proprio albo professionale
sono esonerati dal seguire il corso di 80 ore
previsto dal DPR 75/2013.
Pertanto lei può firmare gli APE in tutte le regioni d'Italia che non
hanno legiferato in materia di formazione del Certificatore energetico.
Mentre, nelle regioni che hanno un proprio ordinamento in tale materia
(LOMBARDIA, PIEMONTE, EMILIA ROMAGNA, TOSCANA, ETC)
deve sostenere i corsi di formazione, come da loro programmi e poi è
abilitato alla firma dell'APE.






Il 20/01/2015 18:31, Tigers ha scritto:
> Il 20/01/2015 16:42, OT ha scritto:
> [snip]
>> Allora, io so, ma per sentito dire, che in linea teorica, i vecchi
>> laureati potevano operare su tutti gli ambiti dell'ingegneria.
>
> Cosi' era prima della riforma: il titolo di ingegnere era unico e
> consentiva di operare in tutti i campi dell'ingegneria.
>
> Ma allora gli ingegneri erano anche rispettati.
>
> [snip]
>
>> poi si presenta in modo prepotente la certificazione
>> energetica,...
>
> Chissa' che prepotenza, a 100 EUR a certificato tutto incluso... :)
>
>> ripeto quindi la domanda, per la certificazione
>> energetica un iscritto all'albo dal 1978, deve seguire il corse per
>> l'abilitazione? [si] [no] [non so].
>
> Se sei in Lombardia si sempre e comunque.
>
>
www.studiomirano.it 21 Gen 2015 12:52
Ma chi ti ha risposto così?

In Piemonte per gli ing. non serve nessun corso..........e neppure per i
geometri nel caso di impianti che rientrino nelle proprie competenze




On 21/01/2015 12:34, OT wrote:
> Ricevo e trasmetto:
>
>
> Egregio Ingegnere,
> il CNI ha deliberato che tutti gli ingegneri, vecchio corso di
> laurea, iscritto alla sezione A del proprio albo professionale
> sono esonerati dal seguire il corso di 80 ore
> previsto dal DPR 75/2013.
> Pertanto lei può firmare gli APE in tutte le regioni d'Italia che non
> hanno legiferato in materia di formazione del Certificatore energetico.
> Mentre, nelle regioni che hanno un proprio ordinamento in tale materia
> (LOMBARDIA, PIEMONTE, EMILIA ROMAGNA, TOSCANA, ETC)
> deve sostenere i corsi di formazione, come da loro programmi e poi è
> abilitato alla firma dell'APE.
>
>
>
Apteryx 22 Gen 2015 12:50
Il 21/01/2015 12.34, OT ha scritto:
> Ricevo e trasmetto:

sicuro che fai l'ingegnere e lo fai da così tanto tempo?

insomma il minimo da sapere che oltre la normativa nazionale c'è quella
regionale e capire se quella regionale è davvero operativa

insomma capisco la crisi e capisco il cercare di allargare gli orizzonti
buttandosi in campi nuovi, ok, ma facciamolo almeno con un po' di
razionalità

se cerchi aiuto devi offrire coordinate

se la domanda è

son un ing pre riforma, lavoro in campania posso fare le certifcazioni
energetiche?

la risposta è si senza possibilità di aggiungere altro perchè la
campania è fra quelle regioni che sono indietro circa il discorso
dell'albo dei certificatori ecc ecc (come tutto il centro sud, ad
eccezione della puglia, del resto)

ok?

e lascia perdere il CNI che non serve ad un ******* (anzi serve solo a
mantenere il baraccone)
Apteryx 22 Gen 2015 12:59
Il 20/01/2015 17.43, OT ha scritto:

> Ma veniamo al dunque, che poi di questo si tratta,

se hai nuovi argomenti, inseriscili in nuovi post

un nuovo post, con un nuovo oggetto (attinente al contenuto del
messaggio) rende più evidente l'intervento e magari attira l'attenzione
di chi avendo letto l'oggetto del post, non interviene ritenendolo di
scarso interesse
Tigers 22 Gen 2015 15:54
Il 22/01/2015 12:50, Apteryx ha scritto:
[snip]
> la risposta è si senza possibilità di aggiungere altro perchè la
> campania è fra quelle regioni che sono indietro circa il discorso
> dell'albo dei certificatori ecc ecc (come tutto il centro sud, ad
> eccezione della puglia, del resto)

In Lombardia siamo stati i primi ad averlo e non lo trovo per niente un
gran progresso.
Anzi, ora se voglio esercitare la stessa professione che esercito qui in
Lombardia anche in Veneto o in Emilia-Romagna (ed abito a 30/40 km dal
confine di entrambe) non posso senza iscrivermi ad un altro albo e
grasso che cola se evito il corso abilitante...

>
> ok?
>
> e lascia perdere il CNI che non serve ad un ******* (anzi serve solo a
> mantenere il baraccone)

Sei sempre tranchant... :)
L'accordo per le norme UNI a me e' piaciuto.

--
Ciao, Tigers
[cit.] .. perchè la curva d'apprendimento di google è storicamente tra
le più ripide ... e.
www.tigers.3000.it - Skype: se proprio vuoi contattarmi chiedi...
OT 22 Gen 2015 17:27
> sicuro che fai l'ingegnere e lo fai da così tanto tempo?
>
Sono uno strutturista e non mi sono mai interessato di impianti, ma la
la cosa mi sta incuriosendo.
Soddisfatto?

Le cose non sono mai tutte bianche o tutte nere.
Grazie per l'attenzione, comunque, era il primissimo passo verso
l'argomento.
Il thread, insieme ad altri documenti, mi ha fatto capire già molte cose
e giovedì andrò anche ad una conferenza sullo stesso argomento.
Di nuovo grazie.
OT

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Ingegneria civile in Italia | Tutti i gruppi | it.discussioni.ingegneria.civile | Notizie e discussioni ingegneria civile | Ingegneria civile Mobile | Servizio di consultazione news.